Il marchio di fatto, nella disciplina del diritto industriale, indica l'utilizzo di un nome/logo non registrato. Nel nostro ordinamento, infatti, non esiste un obbligo giuridico di tutela percui l'imprenditore può non registrare il proprio segno distintivo dando così origine al cosidetto marchio di fatto. Il suo valore è strettamente legato alla sua notorietà presso il consumatore come segno distintivo e nell'ambito circoscritto in cui lo stesso è conosciuto.

Se è noto localmente, il titolare del marchio di fatto non può evitare che altri ne usino, o registrino validamente, uno identico o simile; lo stesso titolare ha solo il diritto di proseguirne l'uso entro i limiti territoriali e merceologici in cui lo utilizzava prima della registrazione altrui. Solo se il marchio di fatto ha assunto una diffusione a livello nazionale, il titolare può chiedere la nullità per mancanza di novità. Risulta quindi evidente che la protezione giuridica riconosciuta ai marchi di fatto è minore rispetto a quelli depositati regolarmente.

La registrazione dei medesimi costituisce un limite per i possessori, i quali non possono opporsi, obbligandoli a tollerarne l'utilizzo da parte di altri imprenditori. Bisogna anche aggiungere che è più difficile difendere l'esclusività del marchio di fatto nel caso in cui non si possa dimostrare con elementi probatori una data certa del suo preuso. Per quanto riguarda le operazioni di sfruttamento commerciale, cessione, licenza, il marchio di fatto è molto meno "appetibile" di un marchio già protetto pertanto, la registrazione è sempre la via consigliata per mantenerne l'esclusiva ed è possibile richiederla e ottenerla anche per quelli in uso già da tempo.

Per qualsiasi chiarimento, o per avere solo un preventivo, potete contattarci via E-Mail all'indirizzo: info@ufficiobrevettionline.it, telefonarci allo 0587 734105 - Cell. 349 7420601, oppure venirci a trovare nel nostro studio, previo appuntamento, per esporci il vostro problema. La prima consulenza è sempre gratuita!

Per affidare un incarico direttamente online, potete utilizzare l'apposita sezione "UFFICIO VIRTUALE" dove troverete i vari moduli, programmi, recapiti e tutto il necessario per iniziare in modo professionale le relative pratiche. Per richiedere invece una semplice consulenza compilate e spedite l'apposito MODULO ELETTRONICO.

N.B. Le rappresentanze presso l'U.I.B.M. (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi), le consulenze legali, le cause di contraffazione, vengono esclusivamente seguite e curate da professionisti iscritti ai rispettivi albi professionali.


Torna alla home

 

© 2021 Studio Celsus - P.iva 01327960504 - Disclaimer - Credits